Marsala

Desiderio di muoversi e di scoprire sempre di più?

 

Originario dall’arabo « Mars Allah » significa “il porto di Allah”, Marsala è ubicato a 15 minuti da Mazara. Questa città ha una storia simile a quella di Mazara, nel XVIII secolo gli imprenditori inglesi vi stabilirono la prima industria viticola per la produzione del famoso vino Marsala, dando così origine al futuro economico della città.. Escursione della durata di mezza giornata.

Erice

Un’impronta nella storia, preservata dalla montagna

Da non perdere, a mezz’ora di strada da Mazara, si trova la città d’Erice situata a 750 m d’altitudine, raggiungibile in macchina o con la seggiovia. La sua storia è simile alla totalità dell’isola: inizialmente bizantina e successivamente araba a partire dall’831 con il nome di Djebel-Hamed, venne conquistata dai Normanni nel XII° secolo. Questi ultimi ripopolarono la città battezzandola con il nome dato alla montagna dal re Roger : Monte Santo Giuliano.

Nel Medio Evo vennero costruite chiese e conventi, ed in seguito, a parte qualche palazzo barocco e la creazione del palazzo Umberto I° nel XIX° secolo, la sua piazzaforte è restata identica, per riprendere infine nel 1934 l’antico nome di Erice. Escursione minima, mezza giornata.

Segesta

L’Atene siciliana

Volevate visitare vestigia greche? restate in Sicilia ! A solo mezz’ora di strada da Mazara, si trova il sito archeologico di Segesta che venne fondata dal popolo degli Élymes. Gli abitanti costruirono un tempio nel V° secolo a.C. ed un teatro nel II° secolo a C. Nel – 409, la città si alleò con i Cartaginesi per dominare la città rivale Selinunte. Venne distrutta dai Vandali nel V° secolo. Oggi e prevalentemente in estate, il teatro viene sfruttato per innumerevoli rappresentazioni, eccezionale ! Escursione da abbinare a quella di Erice.

Selinunte

Ricordi di una ricchezza passata

A 20 minuti da Mazara, si trova Selinunte, colonia greca fondata da Megara Iblea pressappoco nel 630 a.C. Questa città divenne rapidamente ricca e potente, a tale punto che fondò a sua volta nel VI° secolo a.C. la sua sotto colonia Eraclea Minoa, ad est in direzione di Agrigento.

A quell’epoca venne istituito il sistema politico tirannico; vennero stretti buoni rapporti commerciali con Cartagine. Il piano urbanistico della città venne arricchito da imponenti opere architettoniche ed in particolar modo dai due templi dell’acropoli, chiamati C e D dagli archeologi (si ignora il loro nome originario), ed il tempio F sulla collina.

Pantelleria

Centro del Mediterraneo

Situato tra le coste siciliane e tunisine e raggiungibile per mezzo di nave veloce con partenza da Mazara, Pantelleria è un’isola vulcanica di 83 km², la più vasta delle isole siciliane ed è caratterizzata da un paesaggio insolito costituito da rocce vulcaniche disseminate di pomici e battuta da venti onnipresenti. Il punto culminante dell’isola è la Montagna Grande che raggiunge i 836 metri di altitudine. L’agricoltura così come il turismo sono le principali attività di un’isola che ha conservato un aspetto selvaggio. I turisti vanno alla ricerca del benessere delle saune naturali dell’isola chiamate “Bagno asciutto” . L’attività vulcanica emette effettivamente dei vapori che, all’interno delle grotte, riproducono gli effetti della sauna. In questi ultimi anni , l’autenticità di Pantelleria ha attirato una clientela tra cui alcune celebrità quali Armani o Madonna che trascorrono regolarmente periodi di villeggiatura. L’isola è famosa anche per la sua produzione di vino (Passito e Moscato). Altri personaggi famosi come Carole Bouquet e Gérard Depardieu sono diventati proprietari di terreni vinicoli e producono un Moscato molto apprezzato. Escursione minima della durata di una giornata.

Anche e sempre in provincia di Trapani : Gibellina – Favignana e Levanzo (isole) – San Vito Lo Capo – Castellamare Del Golfo, etc…

change language :